Estetica
della mano

La conoscenza delle patologie mi consente di intervenire in ambito estetico con estrema sicurezza per un organo tanto importante e particolare come la mano.

La mano è una parte del nostro corpo i cui movimenti sono supportati da strutture estremamente raffinate: è fondamentale esserne a conoscenza per non danneggiarle.

La bellezza delle mani è legata a più fattori. La pelle con gli anni anche sulle mani tende ad assottigliarsi, a mostrare macchie e capillari e magari queste caratteristiche tradiscono un volto curato.

Le ossa in alcune persone tendono a deformarsi e, oltre ad essere dolorose, sono anche un segno inequivocabile del trascorrere del tempo.

Le unghie non sono esenti dai danni del tempo o da traumi che possono determinarne una deformazione.

La sudorazione eccessiva (iperidrosi), anche se esula dal campo dell’estetica vera e propria, porta chi ne soffre ad avvertire il disagio “esteriore” del contatto fisico con altre persone.

Il mio approccio all’estetica della mano è di migliorare, con naturalezza, tutte le componenti strutturali dell’organo, dove necessario, senza trascurare il principio che pone alla base di tutto la funzione. Ovvero: se la mano non ha patologie, si guarderà l’estetica senza danneggiare nulla; se la mano ha patologie, si guarirà dando sempre uno sguardo all’estetica.

Per l’aspetto puramente estetico i trattamenti che si possono effettuare sono spesso integrati e coinvolgono la medicina, l’uso delle tecnologie laser e l’uso di procedure chirurgiche (parliamo di laser, interventi, filler, botulino, etc.).